DIRITTI DELLA PERSONA CON DOLORE

Data: 2014-11-28 09:41:58

Pazienti e medici europei consegnano al Ministro della Salute e al Parlamento Europeo la Carta Europea per i Diritti della Persona con Dolore

Roma, 22 novembre 2014 – Una Carta Europea dei Diritti dei Cittadini over 65 con dolore cronico è stata sottoscritta dalle principali organizzazioni italiane ed europee di pazienti e di cittadini anziani, quali SIHA Senior International Health Association, Age Platform,Pain Alliance Europe e FederAnziani in occasione della Giornata Europea per il Diritto alla Salute organizzata da FederAnziani. La Carta è stata consegnata al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin e al Presidente dell’Alleanza Progressista dei Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo on. Gianni Pittella affinché le Istituzioni ne sostengano l’applicazione.

Un Europeo su cinque soffre di dolore cronico, e un europeo su quattro di dolore cronico severo, 100 milioni solo nei 28 Paesi dell’Unione Europea, la metà dei quali non riceve alcun trattamento o addirittura non viene presa sul serio. In media le persone con dolore cronico vivono 7 anni.

La Carta ha sancito i seguenti diritti:

1) diritto all’informazione adatta alle persone anziane; 2) Diritto alla diagnosi, al trattamento appropriato e alla presa in carico per le persone affette da dolore cronico; 3) Diritto alla scelta libera e consapevole; 4) Diritto all’eguaglianza sia per età che per patologia; 5) Il dolore cronico di grado severo quando determina disabilità documentata può essere una malattia con invalidità riconosciuta; 6) il diritto di accesso alla terapia appropriata e tempestiva per il dolore cronico attraverso il necessario sostegno delle strutture sanitarie identificate (indipendentemente dai vincoli economici) garantendo tutti i trattamenti necessari alla cura validati a livello internazionale; 7) Diritto di continuità terapeutica; Diritto all’innovazione.

“Manderò questa dichiarazione a tutti gli oltre settecento deputati europei – ha dichiarato Gianni Pittella, Presidente dell’Alleanza Progressista dei Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo – di tutte le nazionalità e di tutti i gruppi politici chiedendo loro di firmarla e propongo anche di fare un grande evento Europeo a Bruxelles su questa tematica”.

“L’Italia promotrice del diritto alla salute da tutti i punti di vista sia come governo che come associazioni di pazienti, ed è un baluardo di civiltà” ha concluso il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Il Ministro in particolare ha ricordato il valore che gli anziani rappresentano per la nostra società e ha ribadito l’importanza della prevenzione, dell’adozione dei corretti stili di vita e il ruolo dei nonni nel diffonderli”.

L’evento si è svolto nella cornice del III Congresso della Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute, in corso a Rimini.

http://www.sanitaincifre.it/2014/11/pazienti-e-medici-europei-consegnano-al-ministro-della-salute-e-al-parlamento-europeo-la-carta-europea-per-i-diritti-della-persona-con-dolore/